Saturday, March 31, 2007

si e' rotto il filo

e io non ho pu' voglia di scrivere su questo blog. troppe volte e' diventato una sorta di comunicazione indiretta, nonostante mi fossi sempre ripromessa di non utilizzarlo in tal modo. E ora mi sento bloccata, a giocare con il fuoco c'e' queso rischio: non mi sento piu' libera di dire quello che mi passa per la testa. Mi sono scottata. Questo blog non e' piu' una bottiglia gettata nell'oceano, ma un filo tirato fra me e i miei lettori. Quelli conosciuti, quelli sconosciuti, quelli misteriosi. Che stanno incominciando a pesare davvero un po' troppo sull'altro piatto della bilancia.

E' ora di tornare agli amici reali, a quelli che, se sono interessati a me, mi chiedono come sto. Quelli che non sbuffano alla prima affermazione che non gli piace, a quelli che la sera non parlano male di me, per sorridere poi al mattino dopo. A quelli che mi bussano alla porta, che si fanno sentire non solo per i sensi di colpa, a quelli che non lasciano che l'amicizia vada alla deriva. A quelli a cui interessa parlare con me, che prendono sul serio quando parlo, senza giudicare con superficialita' e presunzione. A quelli che danno valore alle mie opinioni, e che vogliono raccontarmi della loro vita. A quelli che non rinunciano a me con facilita', perche' mi danno un valore, e non mi considerano intercambiabile. A quelli che mi vogliono bene. Agli amici veri.

A tutti gli altri... come dice il fede... vaffanculo a tutti. Uomini e donne. In ordine di apparizione. Sono stufa di dare, e di non ricevere mai nulla.

Quindi basta, questo blog non e' piu' quello che volevo, non dico che lo chiudo definitivamente... ma quasi. Forse mi capitera' di scrivere ogni tanto per il piacere di scrivere. Ogni tanto.

Forse.

1 comment:

ema said...

Pensa se si fosse rotta filo....